Una buca sulla carreggiata,una macchia d’olio sul manto stradale, un dissesto in un marciapiede, tombini rialzati e strade sconnesse, sono molteplici i possibili pericoli a cui l’utente della strada può andare in contro.

Nel caso in cui si verifica un incidente è però utile sapere che per ottenere il risarcimento dei danni devono sussistere determinate condizioni: intanto, i danni da insidie stradali sono risarcibili SOLO se l’anomalia si trova su una strada di normale percorribilità e riveste le caratteristiche di pericolo occulto,non visibile e non evitabile. Pertanto il danneggiato deve dimostrare che l’insidia non poteva essere prevista e né evitata percorrendo “diligentemente” quel tratto di strada: se l’ostacolo era visibile l’utente aveva il dovere di evitarlo.

In tali casi è bene sapere che la RESPONSABILITÀ È IMPUTABILE ALL’ENTE PROPRIETARIO DELLA STRADA. In caso di incidente,quindi, lo sfortunato utente può dunque richiedere di essere risarcito dei danni al proprietario della strada o ente che ne ha la custodia.

Cosa fare allora:

  • richiedere l’immediato intervento della polizia municipale,stradale o dei carabinieri, al fine di far rilevare sul posto le condizioni  della strada ed accertare,redigendo apposito verbale, l’esistenza della buca, della strada sconnessa, etc.;
  •  fare alcune foto dei luoghi prima che il Comune,o ente responsabile, possa affidare ad una ditta l’incarico di ripristinare la sede stradale;
  • accertarsi che vi siano testimoni ;
  • nel caso di lesioni fisiche recarsi immediatamente al Pronto Soccorso.

I nostri consulenti legali potranno, comunque, fornirvi l’adeguata assistenza al fine di una prima valutazione della posizione.